0

Unibo: Cambiano le tasse all’Alma Mater studiorum

Maggiori vantaggi per gli studenti dell’Università di Bologna con il nuovo sistema contributivo, ecco cosa è cambiato

Da quest’anno il sistema contributivo nell’università di Bologna cambia radicalmente: l’Ateneo ha infatti deciso di adottare, in conformità a quella che è la linea di tendenza nazionale, un sistema di contribuzione basato sul reddito; una vera e propria innovazione per l’Ateneo che fino all’anno scorso adottava una tipologia di contribuzione unica.

Il nuovo sistema di contribuzioni segue infatti un criterio basato sulla certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) degli studenti. In questo modo tutti gli studenti pagano in base al proprio ISEE, qualunque sia il corso di studio a cui si iscrivono. Va tenuto presente che, in questo nuovo sistema,  l’unica tassa identica per tutti gli studenti è quella di iscrizione, pari a 157.64 euro. Inoltre, per gli studenti che dichiarino una certificazione ISEE pari o inferiore a 23.000 euro, è previsto l’esonero totale dalla seconda e dalla terza rata di contribuzione.  

La certificazione va dichiarata tramite il proprio profilo di studenti online, il quale è direttamente collegato al sito di ER.GO (l’Azienda regionale per il diritto agli studi superiori). Una volta entrati nel sito di ER.GO, basta accedere con le credenziali di Ateneo e compilare le due sezioni del sito dedicate ai dati personali e ai dati economici. Nella sezione dei dati economici vengono poi richiesti i dati della certificazione ISEE, una volta inseriti sarà il sistema stesso a generare la domanda.

A partire da quest’anno risulta particolarmente necessaria la puntualità: la certificazione ISEE va infatti dichiarata online entro e non oltre il 15/12/2017. Chi non adempirà l’inserimento entro tale data verrà automaticamente inserito dal sistema nella fascia di contribuzione più alta, ritrovandosi così a pagare il massimo della quota. La contribuzione studentesca verrà generata dal sistema nel mese di gennaio 2018.

Per tutti gli studenti che non rientrano nell’esonero totale della contribuzione, il sistema di versamento delle  rate è differito in due grandi categorie:

  • Un pagamento in due rate (con scadenza il 22/02/2018 e 31/05/2018) per tutti gli studenti che debbano pagare una cifra superiore a 500 euro a rata
  • Un pagamento monorateale (con scadenza il 22/02/2018) per tutti gli studenti che debbano versare una cifra pari o inferiore a 500 euro.

Diverso è invece il criterio per tutti gli studenti che si iscrivono ad anni successivi al primo. Per questi studenti l’ottenimento della contribuzione calcolata in base alle condizioni economiche è basato su di un insieme di criteri più specifici. Anche in questo caso la scadenza per dichiarare la certificazione ISEE online rimane il 15/12/2017, tuttavia ci sono alcuni requisiti di merito da tenere presenti:

  • Essere iscritti entro il primo anno fuori corso
  • Gli studenti iscritti al secondo anno devono possedere almeno 10 Cfu conseguiti dal 11/08/2016 al 10/08/2017
  • Gli studenti iscritti ad anni successivi al secondo anno entro il primo anno fuori corso devono possedere almeno 25 Cfu conseguiti dal 11/08/2016 al 10/08/2017

Bisogna in ultimo considerare un’ulteriore differenza di criterio per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo fuori corso. In questo caso, per ottenere la contribuzione calcolata sulla base delle condizioni economiche, vanno rispettati due requisiti essenziali:

  • La certificazione ISEE deve avere un valore pari o inferiore a 30.000 euro
  • Il possesso di almeno 25 Cfu conseguiti dal 11/08/2016 al 10/08/2017

Sul sito dell’Ateneo è inoltre disponibile un simulatore che, inserendo il valore del proprio ISEE, genera le rate che lo studente dovrà approssimativamente pagare.

Romboweb Bologna – Simone Forcucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.