libretto-elettronico-2

Libretto 2.0 a proporlo saranno proprio gli studenti

È una vera e propria rivoluzione digitale quella che dal 2012 ha invaso molte università d’Italia. Ormai da tre anni il libretto cartaceo, custode di orgogli e vergogne accademiche, sta scomparendo lasciando spazio al libretto elettronico.
In molte università d’Italia per registrare le valutazioni d’esame il docente accede alla pagina personale dello studente e registra il tutto in tempo reale. In questo modo l’ateneo gode di un considerevole risparmio di carta e tempo, senza dimenticare che questa innovazione digitale non riguarda solo la verbalizzazione degli esami ma presuppone un carico meno pesante per le segreterie dell’università a vantaggio di un servizio efficiente, veloce e snello.

In parole povere si “delocalizza” la segreteria perché sarà il docente stesso a registrare l’esito dell’esame. Ma perché la d’Annunzio non si muove in questa direzione?

In realtà la nostra università ha già adottato molte delle piattaforme informatiche di Stato. Il famigerato sistema “Esse3”, gestito e sviluppato dal Cineca, è già presente nelle nostre pagine personali, ci permette la registrazione agli esami, di controllare la nostra carriera e il piano di studio nonché di gestire le relazioni con la segreteria. Quello che manca sembra solo la digitalizzazione del libretto.

Il passaggio ad un sistema completamente digitalizzato potrebbe essere più semplice di quello che si crede. L’associazione 360 gradi infatti ci fa sapere che ha tutta l’intenzione di proporre il libretto elettronico degli studenti. I rappresentanti si muoveranno in tutti gli organi maggiori per mettere fine ad una “rivoluzione digitale a metà”.

Una vera rivoluzione digitale non allunga le file in segreteria. Dotiamoci del libretto 2.0 e piuttosto allarghiamo la schiera degli atenei informatizzati.

Giulia Ingrosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: