0

What’s up?

Condividi

Sense8 : una nuova scoperta per i nostri schermi, una serie tv travolgente ed originale firmata Netflix.

What’s Going On?” il gruppo rock statunitense 4 non blondes non poteva che essere il miglior inno per i nostri protagonisti. Sense8 è una serie TV davvero originale il cui genere drammatico/fantascientifico riesce a raccontare un nuovo modo di vivere l’extrasensoriale, senza censure, includendo temi che variano dalla politica all’identità personale. E’ una serie TV molto recente (2015) ideata per Netflix dai fratelli Wachowski creatori di Matrix e J.Michael Straczynski di Babylon 5.

Lana Wachowski, famosa transessuale, concepì il suo primo personaggio transgender ispirandosi alla propria esperienza dando vita ad alcune scene autobiograficheOgni episodio si pone come obiettivo la narrazione della storia di ogni singolo personaggio.Un colpo di pistola apre il sipario: Una donna straziata si priva della sua stessa vita per proteggere i suoi “figli”, nati e non nati. La donna prima di esalare il suo ultimo respiro incontra con lo sguardo gli otto sconosciuti provenienti da diverse parti del mondo con culture, religioni e orientamenti sessuali differenti. In quell’istante sviluppano improvvisamente una reciproca connessione telepatica: Scoprono infatti di essere dei “sensate”, ovvero persone con un livello avanzato di empatiaIl loro legame psichico si consolida sempre più durante la tortuosa ricerca del significato delle percezioni extrasensoriali. Nelle avversità le singole identità dei personaggi si fondono, dando vita ad un’unica entità in grado di combattere e sopravvivere. Uno dei nodi cruciali della serie è rappresentato da Whispers, una figura enigmatica che dà loro la caccia sfruttando la stessa abilità dei sensate allo scopo di catturarli e ucciderli.

L’evolversi delle loro storie è magnificamente raccontato da forti colonne sonore e scene caratterizzate da dialoghi poveri ma ben bilanciati da un intenso linguaggio visivo. Una serie tv che si rivela essere una delizia per gli occhi e per la mente, rivelandosi per nulla banale.

Mafalda Di Michele 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *