0

UniBo: i vantaggi che traggono i dipartimenti eccellenti

Condividi

14 i dipartimenti dell’Alma Mater premiati come eccellenza fra gli Atenei italiani

"Via Zamboni"

113,8 milioni di euro: è questo l’ammontare del finanziamento quinquennale che l’università di Bologna si è aggiudicata tramite i suoi 14 Dipartimenti premiati dalla legge di bilancio 2017.
Un risultato  dir poco notevole che posiziona l’Alma Mater al vertice della classifica italiana come ateneo con il maggior numero di Dipartimenti valutati eccellenti.
Tale successo è stato raggiunto grazie al soddisfacimento dei criteri di selezione, quali la qualità dei progetti di ricerca presentati e la loro effettiva realizzabilità, previsti dall’ indicatore standardizzato di performance dipartimentale (ISPD), definito dall’ ANVUR (ossia l’ Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca) su richiesta del MIUR per stilare la graduatoria preliminare dei migliori 350 Dipartimenti delle università statali.
Tra di essi, i 180 effettivi beneficiari del fondo annuale di 270 milioni di euro sono stati scelti da una Commissione preposta sulla base del programma di ricerca presentato da ciascuna università combinato con il punteggio ottenuto all’ISPD.
L’ 8,4 % del budget totale, destinato al sovvenzionamento dell’università di Bologna, sarà utilizzato per rafforzare e migliorare la qualità dell’attività di ricerca, con investimenti sul personale e sulle infrastrutture, dei Dipartimenti di: Architettura, Chimica, Filologia classica e italianistica, Ingegneria civile chimica ambientale e dei materiali, Ingegneria dell’energia elettrica e dell’informazione, Lingue letterature e culture moderne, Psicologia, Scienze aziendali, Scienze biomediche e neuromotorie, Scienze economiche, Scienze giuridiche, Scienze mediche veterinarie, Scienze politiche e sociali, Scienze e tecnologie agroalimentari.

E’ quindi  un esito estremamente positivo, da cui la ricerca in tutti i Dipartimenti premiati trarrà ampio giovamento per potenziarsi e migliorarsi.

Romboweb Bologna – Alessia Cadelo


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *