0

Ud’A: sarà election day. Gli studenti riconquisteranno la rappresentanza

Condividi

29-30 maggio studenti al voto: Election day dopo anni di attesa. Gli studenti voteranno per rinnovare le cariche in tutti gli organi di rappresentanza

Election day in arrivo alla D’Annunzio per la prima volta nella storia dell’Ateneo. Il 29 e 30 maggio 2018 24.000 studenti sono chiamati a eleggere i propri rappresentanti, dai corsi di laurea fino al consiglio di amministrazione.

Dopo anni di elezioni alternate tra organi maggiori e minori, finalmente gli studenti della D’Annunzio possono votare tutti i rappresentanti in soli due giorni. A seguito di alcuni ritardi amministrativi questa consultazione giunge con una settimana di ritardo rispetto al periodo dell’ultimo appuntamento elettorale, risalente al 2016. Tuttavia, al termine di due anni turbolenti, a partire da questa elezione si potrà contare su una salda biennalizzazione delle elezioni, anche grazie al lavoro della Consulta degli Studenti presieduta da Alfonso Tricarico.

Cosa si vota

Si vota per tutti gli organi di Ateneo che prevedono una rappresentanza studentesca. Quindi saranno eletti  2 rappresentanti per il Consiglio di Amministrazione, 4 per il Senato Accademico, 28 per la Consulta degli Studenti, 50 per i vari Dipartimenti, 177 per i Corsi di Studio, 1 per il Consiglio di Amministrazione ADSU, 1 per la CRU e 2 per il CUS. Gli eletti rimarranno in carica per il biennio 2018/2020.

Come si vota?

Confermando la modalità già affermatasi nelle precedenti tornate elettorali, anche questa si svolgerà in via telematica. Si voterà quindi online sul sito core.unich.it, da non confondere con la pagina personale, dalle 9 alle 19 del 29 maggio e dalle 9 alle 14 del 30. Sarà possibile utilizzare pc, tablet e cellulari per esprimere il proprio voto. Anche lo spoglio sarà informatizzato e gestito dalla commissione elettorale centrale, che pubblicherà i risultati delle elezioni entro il 31 maggio.

Tutti gli studenti sono chiamati a partecipare a queste consultazioni di importanza storica e a esercitare appieno il proprio potere per vedere tutelati e garantiti i propri diritti. È un’occasione che nessuno studente deve perdere.

Redazione Romboweb


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *