0

Tasse Ud’A: Rateizzazione degli importi elevati, ecco cosa fare

Arriva la rateizzazione degli importi elevati dopo le numerose pressioni degli studenti dell’Ud’A

Il problema delle tasse elevate verificatosi alla d’Annunzio è stato affrontato dall’Ateneo attraverso una misura straordinaria: la rateizzazione della seconda e della terza rata.

Come è noto l’Ateneo ha dovuto far fronte anche quest’anno agli errori tecnici che hanno portato alla generazione automatica di rate elevate.
Il problema più grande, però, si è verificato a causa della mancata richiesta degli ISEE da parte degli studenti; se gli errori tecnici sono stati infatti rettificati direttamente sulla propria pagina personale, richiedere l’attestazione ISEE 2017 necessaria per il calcolo della tassazione non è stato possibile, in quanto poteva essere richiesta unicamente entro il 29 dicembre 2017. Ciò ha comportato di conseguenza l’inserimento di molti studenti nella fascia contributiva più elevata.
La soluzione adottata dalla d’Annunzio per permettere agli studenti di affrontare il pagamento di tasse così onerose è stata la divisione in quattro mini-rate delle due rate normalmente dovute.
Per tutti gli studenti sprovvisti di attestazione ISEE 2017 è necessario quindi richiedere, entro il 26 marzo 2018, che il pagamento venga dilazionato con uno dei seguenti metodi, a seconda dei casi:

1. Gli studenti che hanno rinnovato l’iscrizione entro il 31 gennaio 2018 dovranno semplicemente cliccare sul link di domanda di rateizzazione. Questo link è già presente nella sezione segreteria alla voce pagamenti della propria pagina personale, proprio al di sopra dell’elenco dei pagamenti dovuti.

2. Gli studenti che fino alla data 31 gennaio non avevano ancora rinnovato l’iscrizione, invece,  dovranno utilizzare questo modulo cartaceo da consegnare secondo una delle seguenti modalità:

a) presso il protocollo dell’Ud’A, situato al quarto livello della palazzina del rettorato; b) spedito con raccomandata con ricevuta di ritorno o con corriere all’indirizzo: Università degli Studi G. d’Annunzio, via dei Vestini 31, 66100, Chieti, avendo cura di scrivere sulla busta “richiesta rateizzazione contributi universitari a.a. 2017/2018”;
c) tramite pec all’indirizzo ateneo@pec.unich.it inserendo come oggetto “richiesta rateizzazione contributi universitari a.a. 2017/2018”.

3. Gli studenti che, infine, andranno a immatricolarsi a un corso di studi magistrale entro i 10 giorni dalla laurea, dovranno consegnare questo modulo, diverso dal precedente e specifico per questo caso. Le modalità di consegna sono analoghe a quelle del caso precedente.
Bisogna inoltre notare che gli esami sostenuti saranno verbalizzati con riserva, il che significa che se non verranno saldate le rate gli esami verranno automaticamente annullati e che non saranno dovute more.

Le quattro nuove scadenze per il pagamento dei contributi saranno: 30 marzo, 30 aprile, 30 maggio e 29 giugno 2018.

Redazione Romboweb Chieti-Pescara – Davide Di Rienzo e Claudio Tucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *