0

Piombo fuso

Nidaa Badwan: 10 mq di arte 

Nidaa-SOLITUDE-11

Nidaa è nata negli Emirati Arabi ha solo 27 anni, ma si è già fatta un nome come pittrice e fotografa. Il suo cammino artistico l’ha portata sulla striscia di Gaza nell’ottica del progetto fotografico “anche questa è Gaza”.

Durante il lavoro i miliziani di Hamas l’hanno arrestata picchiata e costretta ad indossare il Burqua. Per tutta risposta la fotografa ha trasformato il suo appartamento in un teatro di posa realizzando oltre 500 meravigliosi autoscatti, diffusi poi su internet, che la ritraggono nelle varie attività che potrebbe svolgere se Gaza fosse un paese libero.
Se il mondo ha visto nell’opera di Nidaa un commovente canto di libertà, è la stessa artista a smorzare i toni ammettendo che il suo lavoro è stato semplicemente il risultato delle circostanze storiche e non di una volontà creativa, e che non vede l’ora di abbandonare Gaza.

Resta però un fatto: malgrado le violenze, la segregazione e i bombardamenti (come la terribile “operazione piombo fuso” israeliana), in quello che forse è uno dei posti più invivibili del pianeta, ebbene anche qui l’arte (o la vita) ha trovato una strada. 

Massimo Gianvito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.