0

L’università d’Annunzio cambia nome. Tutto passa in sordina

Condividi

Il nostro Ateneo cambia nome e si chiamerà: Università degli studi dell’Adriatico “Gabriele d’Annunzio”

Il Senato accademico accoglie e approva le istanze del Rettore Sergio Caputi per rinominare l’università con nuova denominazione: Università degli Studi dell’Adriatico “Gabriele d’Annunzio” Chieti – Pescara.  L’ultima parola spetterà al consiglio di amministrazione per le approvazioni definitive.

Sembra quasi passare in secondo piano quell’intitolazione al vate Gabriele d’Annunzio nella probabile e nuova dicitura del nostro Ateneo. Una scelta certamente ponderata quando nel 1965 Luigi Gui, a quel tempo  ministro della Pubblica Istruzione, firma il decreto di riconoscimento della Libera Università Abruzzese degli Studi “Gabriele d’Annunzio” .  Nel 1982 la d’Annunzio diviene università statale e prende il nome che ora conosciamo.

C’è da dire che ogni qual volta la nostra Università abbia cambiato nome lo ha fatto in forza di grandi cambiamenti. Questa volta invece tutto sembra passare  in sordina e ancora non si avvertono le reali esigenze di una modifica del nome dell’università. Gli studenti si domandano se lo spirito di innovazione passi anche attraverso queste scelte e se procedure così poco discusse, prima che sentite, possano essere avallate con tale facilità o superficialità.  Dopotutto i problemi del nostro Ateneo risultano essere ben più reali rispetto ad una prospettiva ancora ignota come quella di un’università “adriatica”.

Ci si chiede quale visionario progetto possa giustificare tale scelta la cui bontà potrà rendersi nota solamente con il tempo. Non ci resta che sperare in un grande salto di qualità, sempre che poi non si riveli un salto nel vuoto.

Romboweb Abruzzo 

Jacopo Bassetta


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *