0

La Digos indaga sull’incendio al dipartimento di Farmacia. Si teme atto doloso

Condividi

Gli ambienti risultano in sicurezza, non c’è chiusura degli ambienti per ora. Saranno le indagini della Digos a confermare le ipotesi.

Ieri pomeriggio, verso le ore 15.00, molti studenti della d’Annunzio hanno dovuto evacuare con urgenza gli ambienti dell’area medica. In particolare, l’allarme è scattato a causa di un incendio al piano -3 del dipartimento di Farmacia.

Secondo varie versioni supportate dalle testimonianze di molti studenti, l‘incendio sembrerebbe di natura dolosa. A quanto pare, qualcuno ha dato fuoco ad un cartone contenente polistirolo e plastica (si può ricollegare il forte odore di plastica bruciata) situato in un magazzino al piano sotto il bar, nel seminterrato. Da qui, il fumo derivato dalla combustione di questi scarti ha subito raggiunto, attraverso i condotti di areazione, i piani superiori facendo suonare l’allarme e costringendo studenti e docenti ad evacuare gli ambienti coinvolti. In questo modo le fiamme sono salite ai piani superiori verso i laboratori; per fortuna i laboratori e gli altri ambienti didattici del polo di Farmacia non sono stati raggiunti dalle fiamme grazie al tempestivo intervento di un tecnico della Guerrato, la ditta che si occupa della manutenzione, che ha spento l’incendio con un estintore prima dell’arrivo dei vigili del fuoco.

La ricostruzione dei fatti in seguito allo spegnimento delle fiamme ha segnalato la presenza di una sostanza combustibile (probabilmente un solvente) che avrebbe accelerato l’incendio. Ora la situazione è sotto controllo, non ci sono avvisi di chiusura e gli ambienti del polo di Farmacia sono in sicurezza; si attendono però le indagini della Digos per fare chiarezza sull’accaduto che ha coinvolto molti studenti e docenti della d’Annunzio.

Romboweb Abruzzo – Claudio Tucci

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *