0

“Didattica a distanza”: la riflessione di Ilenia, studentessa della d’Annunzio

Condividi

La riflessione di Ilenia, studentessa della d’Annunzio, sulle lezioni online: “la positività nel ritornare alla normalità è tanta, un loro desiderio: “Gioire sui pratoni”

Scrive Ilenia, studentessa della d’Annunzio:

“Viviamo in bilico, con l’incertezza di un futuro migliore che sembra non arrivare mai, attaccati alle curve dell’epidemia globale, in attesa di giungere alla vetta liberatoria”.

Ecco, questa l’idea di numerosi studenti della D’Annunzio, i quali oggi si ritrovano a dover approcciarsi alla didattica online.

Numerosi i giovani che inizialmente si chiedevano come funzionasse, improvvisando anche nella riuscita dell’apprensione della lezione.
Ad oggi, è passato del tempo, e gli studenti sono riusciti ad entrare in quel sistema virtuale che permette loro di avere un supporto, in questo momento di difficoltà e che di certo non può essere sostituito alle lezioni frontali.  

Molti giovani, in questo periodo, credo si siano soffermati a riflettere sull’ importanza della nostra libertà, come le nostre abitudini siano d’un tratto svanite, come una lezione all’università potesse essere importante nel creare quei rapporti sociali, come quel desiderio di studiare in gruppo ci spronasse ad andare avanti, e come quell’esame all’università divenisse il filo conduttore per la comunicazione con altre persone.

Tale metodo non potrà mai sostituire la didattica tradizionale, e soprattutto non riuscirà mai ad incarnare quelle nozioni che ogni docente trasmette al proprio studente, mancherà sempre quella moralità fondamentale, in quanto  nessun computer è in grado di offrire.

Sono giorni difficili quelli che gli studenti della D’Annunzio stanno vivendo, ma la positività nel ritornare alla normalità è tanta, un loro desiderio: “Gioire nei pratoni”. 

Ilenia Fiscante


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *