0

Convenzioni poco convenienti: apre alla d’Annunzio il CLA (Centro Linguistico di Ateneo)

Condividi

Partono i nuovi corsi di lingua straniera alla d’Annunzio dopo le importanti convenzioni internazionali approvate: ma sui costi c’è ancora molto da chiarire

Nel mese di novembre, dopo l’approvazione del CdA, alla d’Annunzio hanno avuto inizio i corsi di lingua straniera con il CLA, il Centro Linguistico di Ateneo. Il CLA offre la possibilità di sostenere tali corsi, presso i Poli didattici pescaresi Micara e Viale Pindaro, soprattutto grazie alle importanti convenzioni attuate con scuole di lingua di prestigio come PEARSON e CAMBRIDGE per l’ingleseALLIANCE FRANCAISE per il francese, CERVANTES per lo spagnolo e GOETHE per il tedesco. Ma i dubbi relativi ai costi non mancano: la spesa non sembra poi così diversa e conveniente rispetto una qualunque scuola privata sul territorio e la differenza tra il costo in convenzione (ad esempio per gli studenti iscritti della d’Annunzio già sottoposti alla tassazione dell’ateneo) e quello standard è minima.

Come si può osservare, la differenza tra il costo in convenzione e quello standard è per la maggior parte dei casi di soli 100 euro: è il caso dei corsi di inglese, francese, spagnolo, tedesco e serbo-croato. In questi casi e nei vari livelli di apprendimento (A2, B1, B2) la differenza tra un fruitore esterno qualunque e uno studente della d’Annunzio è irrilevante e la tabella dei costi lo attesta chiaramente: se si prende il caso della lingua inglese il costo standard nel livello B2 (tra i più alti offerti) è di 600,00 euro mentre quello sotto convenzione è di 500,00 euro. Una differenza che non prende in considerazione gli studenti già tassati dell’ateneo.

Ma non solo; controllando le tariffe di scuole private già presenti sul territorio teatino e pescarese si notano anche qui discrepanze minime in termini di spesa. Ad esempio, l’offerta della scuola Athena Docet a Pescara, anch’essa convenzionata con CAMBRIDGE, non è poi così lontana da quella dell’ateneo abruzzese  Athena Docet per i livelli di inglese A2, B1 e B1+ propone un costo di 700,oo euro per 60 ore di lezione. Il CLA, invece, per gli stessi livelli ma con ore di lezione inferiori propone una tariffa di 600,00 euro per il B1 e 480,00 euro per l’A2. Facendo dei semplici calcoli si nota subito come il costo orario delle lezioni del Centro Linguistico di Ateneo moltiplicato per le ore offerte dalla scuola privata sopra elencata non sia poi così differente.
Stesso discorso anche per quanto riguarda il livello più alto offerto, il B2. Nella scuola Athena Docet il corso composto da 90 ore ha una spesa pari a 1150,00 euro, mentre il CLA per lo stesso corso ma di 50 ore ha un costo pari a 600,00 euro. Ma se anche qui si calcola il costo orario offerto dall’ateneo (pari a 12,00 euro) e lo si moltiplica per le ore previste dalla scuola privata, si osserva come le due tariffe abbiano una differenza irrilevante (1150,00 euro di Athena contro i 1080,00 euro della d’Annunzio).
La speranza è che anche l’amministrazione dell’ateneo abruzesse faccia gli stessi calcoli così da capire se è il caso o meno di riguardare le tariffe proposte da un’istituzione pubblica che in realtà dovrebbe garantire maggiore fruizione rispetto una scuola privata.

Romboweb Abruzzo – Claudio Tucci

 

 

 

 

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *