0

Ud’A: cambia la procedura della domanda di laurea

Condividi

La domanda di Laurea è stata informatizzata all’improvviso. Meno fila in segreteria, ma la novità arriva nel momento sbagliato.

Il 9 aprile scorso è stato pubblicato sul sito di Ateneo l’avviso, con cui si comunica che la procedura per la domanda di laurea, ovvero la consegna del “modulo B“, sarà da effettuarsi online.Ufficiosamente la novità circolava da tempo, ma il cambiamento non è stato annunciato ufficialmente con adeguato anticipo.

Questa nuova procedura è stata attivata in un periodo che, per alcuni dipartimenti, corrisponde proprio con quello della consegna della domanda di laurea, causando l’insorgere di incertezze tra gli studenti sui i corretti passi da fare per ultimarla correttamente. Il nuovo metodo infatti deve ancora essere spiegato nel dettaglio tramite linee guida adeguate e ufficiali. Tuttavia, alla luce delle istruzioni fino a ora riportate, è da segnalare una novità rilevante: il pagamento del bollo sarà anch’esso informatizzato e avverrà tramite MAV, come per ogni altra rata dei contributi universitari. Il bollettino MAV verrà generato automaticamente tra i pagamenti della propria pagina personale una volta ultimata la compilazione online della domanda, e andrà saldato entro la data di scadenza stabilita dal proprio Dipartimento. Rimangono fisiche, però, sia la consegna preliminare del titolo della tesi, che gli studenti conoscono come “modulo A”, sia gli altri adempimenti, ovvero la consegna del titolo definitivo della tesi, del libretto, della copia digitale della tesi e della ricevuta di Almalaurea.

Nonostante le criticità, quindi, sembra che l’Università abbia deciso finalmente di muoversi nel verso giusto per snellire le procedure burocratiche. Tuttavia c’è molta strada da fare per arrivare a una completa informatizzazione della procedura, dall’inizio alla fine, e si auspica che in futuro avvisi così importanti giungano con anticipo e vengano accompagnati da adeguate indicazioni.

Redazione Romboweb – Davide Di Rienzo


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *