0

Primo Spoil System della Ricerca: il ministro Bussetti rimuove l’incarico a Battiston

Condividi

Il Ministro dell’Istruzione rimuove l’incarico con effetto immediato a Roberto Battiston, il fisico sperimentale a capo dell’Agenzia Spaziale Italiana, è il primo Spoil System della ricerca

Forse era nell’aria già con il Comitato interministeriale per le politiche dello spazio, comitato creato senza prendere minimamente in considerazione il presidente dell’ASI. Il 6 Novembre il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti comunica a Roberto Battiston la sua revoca con effetto immediato da Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana. La notizia di tale decisione ha lasciato di stucco molte personalità politiche e scientifiche dopo aver appreso la notizia via twitter “Oggi il Ministro Bussetti con mia sorpresa mi ha comunicato la revoca immediata dell’incarico di Presidente Asi. È il primo spoils system di Ente di Ricerca. Grazie alle migliaia di persone con cui ho condiviso quattro anni fantastici di spazio Italiano” Roberto Battiston.

Da quel tweet numerose sono state le risposte di vicinanza, dall’agenzia spaziale europea fino al sostegno del noto Carlo Rovelli. Anche il Vice Ministro Fieramonti avrebbe scritto di non esserne a conoscenza e di apprendere attraverso un tweet questa drastica decisione.

Roberto Battiston il fisico sperimentale a capo dell’ASI

Classe 1956, si laurea in Fisica alla Normale di Pisa nel 1979 e perfeziona i suoi studi in Francia. Inizia la sua carriera e si distingue nei progetti di ricerca internazionali, ad oggi è il maggiore esperto in Italia di raggi cosmici. Da sempre è impegnato nella ricerca della fisica fondamentale per le tecnologie nel campo delle particelle elementari.

Cos’è l’ASI?

L’Agenzia Spaziale Italiana è un ente governativo fondato nel 1988 con il compito di coordinare e attuare le politiche aerospaziali. Ad oggi gestisce 500 milioni di euro provenienti da fondi pubblici ed è perno centrale di un indotto da 1,6 miliardi di euro per il nostro paese.

Non mi piaci? Te ne vai. Cos’è lo Spoil System

“To the victor belong the spoils the enemy” letteralmente ” ai vincitori appartiene il bottino dei nemici”. Queste furono le parole del senatore William Marcy che difese una delle nomine di Andrew Jackson a quel tempo Presidente.  Lo Spoils System si contrappone al più conosciuto “merit system” che premierebbe oggettivamente  il merito e non l’appartenenza o vicinanza politica verso il governo. È un sistema tipicamente americano che comporterebbe il cambio dei vertici ritenuti chiave all’interno degli enti statali ad ogni cambio di presidenza di governo.

Nel 2006 fu la Corte Costituzionale ad esprimersi sullo Spoil System limitandone l’uso solamente alle figure apicali garantendo la necessità di un buon andamento della pubblica amministrazione prioritario dunque alla sua indipendenza pur non intaccandola. Questo sistema viene dunque utilizzato per mantenere un rapporto di fiducia e armonia tra politica e pubblica amministrazione. Certamente bisognerebbe domandarsi sugli abusi di tale sistema. La presenza di Battiston a capo dell’ASI metterebbe davvero in pericolo l’armonia tra politica e l’andamento dell’agenzia stessa?

Ora si pensa all’indipendenza della Ricerca. Battiston dal Capo dello Stato

Dopo l’accaduto, Roberto Battiston è stato ricevuto da Mattarella con l’obiettivo di riflettere sull’indipendenza e sull’autonomia della ricerca italiana. Certo è che la questione si presenta abbastanza controversa e davvero il nostro paese rischia di avere inclinazioni piuttosto pericolose soprattutto quando si tratta di scienza e governi populisti.

Jacopo Bassetta

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *