0

Ud’A affitti: Il 28,1% degli studenti vive nella fatiscenza

Condividi

Tra versamenti non dovuti, discriminazioni e fatiscenza. Punto dolente: rapporto qualità prezzo delle stanze

Il 12 febbraio scorso Romboweb ha deciso di lanciare la prima iniziativa di raccolta dati sulla situazione degli affitti per studenti tra Chieti e Pescara. Le risposte non si sono fatte attendere, così come le singole esperienze degli studenti. Il quadro emerso è in parte positivo, dato che gli studenti sono generalmente soddisfatti della propria situazione abitativa. Tuttavia si sono palesati degli aspetti che si sono rilevati particolarmente allarmanti e che sarebbe necessario dover affrontare.

Il primo punto dolente è stato sicuramente la disinformazione. Gli studenti non sono infatti consapevoli di non dover pagare la registrazione del contratto, come stabilito dalla Legge 28 dicembre 2015, n. 208. Questa infatti prescrive che debbano essere i locatori, ovvero i proprietari di casa, a pagare interamente la registrazione del contratto. Abbiamo invece riscontrato come il 44,3% degli studenti abbia contribuito almeno in parte alla registrazione. Il 7,4% invece non sa se ha pagato per il contratto e il 6% non ha nemmeno ricevuto la copia del contratto.
Per quanto riguarda la discriminazione a cui sono sottoposti molti degli studenti che cercano casa, si è riscontrata discriminazione per provenienza geografica o per dipartimento di appartenenza, ma c’è tuttavia una tendenza da non sottovalutare: molti annunci di affitto sono orientati esclusivamente alle ragazze, rendendo comunque più difficile per i ragazzi riuscire a trovare un’abitazione in poco tempo.
Un aspetto singolare emerso dall’indagine è invece relativo allo stato in cui versano le abitazioni. Molti studenti hanno lamentato la pessima condizione delle strutture, sia perché fatiscenti e scarsamente curate sia per  rapporto qualità  prezzo (28,1%)

Per quanto riguarda i costi, il prezzo maggiormente affermato sui territori di Chieti e Pescara per stanza è compreso tra 201 e 250€. Il prezzo quindi oscilla attorno o sopra la media del costo delle camere. Dobbiamo tuttavia evidenziare come, per molti studenti, il prezzo sia l’elemento più importante nella scelta della casa. Da quanto emerso i punti nodali che vanno affrontati sono certamente il prezzo delle stanze, la qualità delle abitazioni. Tuttavia l’analisi va ulteriormente rafforzata: per approfondire meglio questa ricerca, affrontarne i punti essenziali e raccogliere maggiori casistiche Romboweb invita gli studenti a compilare il questionario .

Redazione Romboweb – Claudio Tucci e Davide Di Rienzo


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *