0

Affitti Chieti: per gli studenti è aperta la caccia alla stanza

Affitti Chieti e Pescara. Ecco le condizioni delle abitazioni universitarie.

Come ogni anno per gli studenti di Chieti e Pescara parte la caccia alla stanza universitaria. Case miste, per sole studentesse, con o senza arredo, studenti lavoratori, “no fumatori”, “no animali”, queste sono le maggiori richieste che ultimamente spuntano sugli annunci. Rari sono i casi di discriminazioni sull’appartenenza al corso di studi, nazionalità o studenti ERASMUS.

Lo stato delle abitazioni a Chieti e Pescara non è dei migliori. Le case sono arredate con mobilio antiquato o peggio di fortuna, le ultime ristrutturazioni risalgono a più di trent’anni fa, nei peggiori casi troviamo anche infiltrazioni e ovviamente attestazioni energetiche più basse.

Ecco  la guida affitti : Guida Affitti pubblicata da Romboweb

Lo scorso 26 marzo Romboweb ha pubblicato un’indagine condotta sul territorio riguardante gli affitti a Chieti e Pescara.

Quasi uno studente su tre vive in condizioni non accettabili e dichiara che la manutenzione è carente se non assente. Negli anni si è registrato un aumento del canone richiesto per le stanze universitarie senza apportare miglioramenti alle abitazioni.

Il costo medio varia dai 180 ai 250 euro e sono sempre maggiori i casi in cui venga richiesto oltre 250 euro per un posto letto più spese accessorie.

In entrambe le città si è evidenziata la mancanza di un registro unico degli affittuari e di un garante per la tutela degli studenti in affitto in grado di intercettare abusi in ambito contrattuale.

 Jacopo Bassetta

Romboweb Abruzzo – Giornale studentesco universitario 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.